Numeri & numeri

Gli iscritti al percorso di km 6,2 sono stati 508; le gare dei bambini hanno visto la partecipazione di 67 entusiasti ragazzini.

Alle iscrizioni si sono raccolti euro 2.595,00: in questa cifra è compresa la quota di partecipazione ed alcune offerte lasciate dagli atleti al tavolo delle iscrizioni.

Gli sponsor ufficiali della manifestazione:

Rosatello Good Fruit – Lagnasco; Fratelli Balangero – Revello; Luca's Fashion Lingerie – Revello; B&B la Casa sull'Albero – Manta; Isaia Sport – Paesana; Barbero Uova – Saluzzo; Ristorante Antiche Mura – Saluzzo; Ortopedia San Vincenzo – Manta; Still Grafica – Saluzzo; vetreria Peracchia – Revello; Amico Market – Falicetto di Verzuolo; subangenzia Reale Mutua di Motta geom. Paolo – Revello;

unitamente alla Bene Banca – Credito Cooperativo di Bene Vagienna, che ha aderito all'iniziativa assicurando un suo contributo, hanno contribuito complessivamente per 1.600,00 euro.

banca-credito-cooperativo-bene-vagiennna

Nell'ambito della manifestazione si sono inoltre raccolte offerte da privati e ditte per un ammontare di euro 940,00; ricordiamo: ASD Relevé; Paolo Fusta Editore; Comitato Organizzatore Trail Valle Varaita; due ditte revellesi.

Al banchetto allestito con i braccialetti del Nepal le offerte sono state di 150,00 euro.

I costi della Cecy For Runners riguardano essenzialmente le magliette (€ 1.576,63) ed alcune spese minute: carta, cartoncino e foto per allestire il cartellone esplicativo sulle iniziative in Nepal; palloni per la premiazione delle gare dei bambini; targhe per le coppe; volantini.

Complessivamente le entrate della manifestazione ammontano ad € 5.285,00 e le uscite ad € 1.963,21; la raccolta netta di fondi è stata di 3.321,79! A tutti i partecipanti, sponsor e donatori: grazie!

la zona del ritrovo

Oltre ai numeri: le generosità delle persone.

I freddi numeri della contabilità non rendono giustizia alla generosità che abbiamo incontrato nell'organizzare l'evento: difficile fare una scaletta di chi ci ha aiutato perché vorremmo mettere tutti al primo posto dell'elenco! Seguiamo allora il criterio cronologico citando quanti vogliamo ringraziare, persone, ditte, società o enti, in base alla cronaca dell'evento.

Arriviamo sul piazzale della bocciofila mercoledì pomeriggio e troviamo i due gazebi e l'impianto di amplificazione già montati dalla Pro Loco: un bel inizio!

Si presenta quasi subito Maurizio (Comune di Revello) che gentilmente ha già preparato tutti i documenti per la manifestazione: oltre all'autorizzazione, cartelli per la chiusura delle delle strade, avvisi per gli automobilisti, ecc.

Arrivano Oscar e Mauro (Atletica Saluzzo) che a loro volta montano altri due gazebi; tecnico e giudice dell'atletica misurano e tracciano il percorso per i bambini; all'Atletica Saluzzo si deve anche l'iscrizione della corsa al calendario FIDAL nonché la polizza assicurativa per l'evento.

partenza-bambini

 

La giornata è calda e ci viene sete: andiamo a bere qualcosa al Bar del Bocciodromo di Rosy e Dany ; no money, it's free... bevande offerte!

Chiara porta alcune teglie di focacce e pizza offerte dalle panetterie Bertorello (Revello), Perotto (Saluzzo) e Le Aie (Saluzzo). Marino intanto giunge da Paesana con l'auto stracarica di bottigliette di Acqua Eva offerte dalle Fonti Alta Valle Po S.p.A.

Il pomeriggio sta avanzando e si respira già l'aria della corsa: arrivano Andreino e i volontari della Protezione Civile; insieme a Flavio si pianifica la sorveglianza ai vari incroci: si capisce immediatamente che i due, Andreino e Flavio, hanno già fatto quest'operazione moltissime volte e in poche parole si mettono d'accordo; noi, che c'eravamo fatti molti problemi per il controllo della circolazione stradale, lasciamo fare contenti! Pierino si aggrega ai volontari per il controllo di un incrocio nevralgico. L'ambulanza, messa a disposizione dal Comune di Revello, posteggia sulla piazza che si sta animando.

Paolo (Fusta Editore) intanto ha già disposto i suoi bellissimi libri sul tavolo sotto in gazebo: alla fine devolverà la metà dell'incasso a Cecy Onlus; a Fusta si deve anche l'allestimento grafico dei volantini stampati poi dalla Tipolitografia Nuova Stampa.

Acqua Eva

Sopraggiugono Alice, Anna, Beatrice, Chiara, Cristina, Erika, Ilaria, Laura, Margherita, Maria, Marta, Michela e Valentina, le fedelissime ed infaticabili collaboratrici: a loro è destinata la gestione delle iscrizioni, distribuzione magliette e raccolta offerte per i braccialetti. Quante volte queste ragazze ci hanno aiutato compilando pazientemente ricevute e moduli, contando e ricontando, facendo del loro meglio in ogni operazione; grazie, siete ammirevoli.

preziose-collaboratrici

Il gonfiabile del Corriere di Saluzzo crea una bella coreografia nella piazza che si popola di podisti abituali ed improvvisati: la partecipazione di quest'ultimi è significativamente maggiore. In poche decine di minuti il colore dominante diventa il blu turchese delle magliette che inesorabilmente finiscono (faremo un nuovo ordine affinché tutti gli iscritti possano averla!);  Giacomo, lo speaker, inizia ad animare (bravo!) le gare dei bambini che, guidati da Livio e dal collega aspirante enologo, attirano l'attenzione di tutti. Mauro fa la sua parte di giudice dell'atletica.

Dario fa la sua comparsa e, poco dopo… eccoli, Martin e Bernard: sono i top runners nonchè testimonials della manifestazione ma, prima ancora, persone buone e disponibili.

La corsa per gli adulti ha inizio: 508 partenti, 508 grazie!

Lungo il percorso i volontari della Protezione Civile e della Pro Loco assicurano lo svolgimento della manifestazione.

All'arrivo il Sindaco di Revello applaude e collabora alla distribuzione dei premi ai 3 gruppi più numerosi: grazie alla Podistica Valle Varaita, all'Istituto Denina e all'U.S. Sanfront e a tutte le altre società che hanno partecipato.

Il rinfresco dopo corsa viene gestito dal Bar Bocciodromo di Rosy e Dany e della Pro Loco.

A manifestazione ormai finita è tempo di sgomberare la piazza: qui la nostra lucidità è venuta a meno, presi dalla stanchezza e un po' dall'euforia; potremo quindi anche non ricordare bene chi ci ha aiutati a smontare tutto; chiedendo venia a tutti loro diciamo: grazie. Di certo quella sera una brava persona è passata a raccogliere tutti i cartelli del chilometraggio sul percorso.

Il giorno dopo, verso mezzogiorno, abbiamo fatto il giro per raccogliere le indicazioni e i vari foglietti che avevamo appeso per avvertire gli automobilisti sul percorso: con grande piacere ci siamo accorti che qualcuno aveva già fatto questo lavoro; a lui, che per noi resta anonimo, il nostro ultimo grosso grazie.

Condividi
Cecy for Runners: un primo bilancio.