Intestazione della donazione

Intestare tutte le donazioni a:

“CECY ONLUS”

Via Dottor Angelo Riberi, 6 – 12036 REVELLO

Codice fiscale: 94046110048

Modalità per effettuare le donazioni

Bonifico bancario

Il conto corrente bancario di Cecy Onlus è intrattenuto presso Bancoposta, POSTE ITALIANE SPA,  filiale di Revello.

Il bonifico bancario può essere effettuato recandosi presso la propria banca oppure, se si possiede un  conto bancario online, via web.

Si prega di indicare sempre la causale del versamento (ad es.: "erogazione liberale per opere di solidarietà").

IBAN IT 28 O 076 0110 2000 0102 9462 858
Paese CD CIN ABI CAB N. Conto Corrente
IT 28 O 07601 10200 001029462858
Codice BIC/SWIFT BPPIITRRXXX

(il CIN, dopo il numero 28, è una ''O'' e non uno zero!)

L'IBAN riportato sopra è corretto; vedi il risultato del controllo.

Online, tramite Carta di Credito o sistema PayPal

E' possibile donare tramite carta di credito o conto PayPal cilccando sul pulsante ''Donazione'' qui sotto. Il sistema si collegherà direttamente al servizio PayPal attraverso una videata personalizzata. Verrà richiesto l'importo della donazione con l'eventuale opzione di rendere ricorrrente (mensile) la donazione medesima. Sarà possibile effettuare la donazione sia da un conto PayPal sia tramite una carta di credito.

Bollettino di conto corrente postale

Presso qualsiasi ufficio postale. Intestare il bollettino a:

CECY ONLUS ,Via Dottor Angelo Riberi, 6 - 12036 REVELLO

Conto corrente postale n. 1029462858

Puoi scaricare il bollettino cliccando nell'immagine FAC SIMILE qui sotto:

Bollettino_conto-corrente-postale-fac-simile

Tramite assegno

E' possibile accettare donazioni tramite Assegno Bancario non trasferibile oppure tramite Assegno Circolare non trasferibile.

La dicitura “non trasferibile” sta ad indicare che l'assegno  può essere riscosso solo dal beneficiario (CECY ONLUS) il cui nome deve essere  specificato sull’assegno.

 

Donazione di contanti

Cecy Onlus può accettare donazioni in contanti ma, in questo caso, non potranno essere applicati i benefici fiscali previsti dalle norme in vigore.

Tutte le donazioni in contanti (così come tutte le donazioni tramite le altre modalità  sopra riportate) vengono contabilizzate, sìano esse anonime che nominative.

Vi preghiamo di pretendere sempre una ricevuta scritta (numerata, datata, firmata e timbrata)  della vostra donazione: questa non dà la possibilità di accedere ai benefici fiscali ma è comunque importante per rendere trasparente e tracciabile il flusso di denaro da chi dona a chi riceve il denaro per realizzare un'iniziativa di solidarietà. Per questo motivo emettiamo ricevute anche in caso di donazioni anonime o nel caso di raccolte in occasioni di eventi, quando viene semplicemente posta una cassettina per la raccolta delle offerte: a fine evento il contenuto della cassettina corrisponde all'importo di una ricevuta che emettiamo.

 

Benefici fiscali

CECY ONLUS è iscritta   all'Anagrafe Unica delle ONLUS e pertanto le donazioni in suo favore consentono benefici fiscali.

Per poter usufruire dei  benefici fiscali è necessario  effettuare la donazione tramite banca, ufficio postale o effettuando pagamenti tramite carte di debito, carte di credito, carte prepagate o assegni bancari circolari e non in contanti, perché questi sistemi consentono la rintracciabilità dell'erogazione.

Per le persone fisiche:

Detrazione dall’imposta lorda pari al 26 per cento per le erogazioni liberali in denaro, per un importo non superiore a euro 2.065 annui (l’importo è elevato a euro 30.000 annui dal 2015, a seguito della modifica operata dall’art. 1, comma 137, della legge n. 190 del 2014);

oppure:

deduzione delle erogazioni liberali in denaro o in natura effettuate  in favore delle ONLUS, entro il limite del 10 per cento del reddito complessivo dichiarato e, comunque, entro il limite massimo di 70.000 euro annui.

Per le Imprese o soggetti IRES:

Dedurre dal reddito le donazioni per un importo non superiore a 30.000,00 euro o, se maggiore, per un importo non superiore al 2%  del reddito d'impresa dichiarato (art.100, comma 2 lettera h del D.P.R. 917/86);

oppure:

dedurre dal reddito complessivo, nel limite del 10% dello stesso, e comunque nella misura massima di 70 mila euro annui (art. 14, comma 1 del D. L. 35/05 convertito in legge n. 80 del 14/05/2005).

Links utili sui benefici fiscali

Circolare Agenzia delle Entrate n. 17/e del 24 aprile 2015 (vedere punto 4.3)

guidafisco.it

fiscoetasse.com