Cecy Onlus è ospitata dalla manifestazione Tutto il Mondo è Paese, in programma al Filatoio Rosso di Caraglio il 17 giugno 2017 dalle ore 14,30.

Grazie all'artista ucraina Sveta Stupina nello stand dell'Associazione sarà possibile ammirare i suoi magnifici quadretti. Sveta, che ha conosciuto Cecy Onlus durante la sua permanenza in Romania, ha generosamente  regalato queste opere a Cecy Onlus per promuovere la raccolta fondi per l'acquedotto (Sogno di Shankarman).

Lasciamo che sia lei a presentarsi a presentare i suoi quadretti.

 

Il ''chi sono'' di Sveta

Ciao!

Sono Sveta Stupina, una semplice ragazza ucraina. La ricerca di me stessa non è mai stata limitata alle mura del mio monolocale in una piccola città.

Ho cercato di trovare me stessa nell'odore delle tempere, tra gli spartiti musicali e nelle parole. E ho capito che “casa” non sono affatto delle pareti, una tenda, un letto nelle baraccopoli o un palazzo a due piani. La nostra casa è dentro di noi.

Ho deciso di cercare di trovare me stessa aiutando le persone, e l'ho fatto. Ho lasciato tutto, accantonato i miei studi all'università e sono partita per la Romania per 4 mesi per aiutare gli altri come volontaria. Ho scoperto che ci si sente a casa dove si è necessari, dove si può fare ciò che si preferisce, dove c'è qualcuno che ti farà un caffè al mattino.

La Romania è diventata la mia seconda casa, ma sono sicura che ci sono tanti altri posti in cui ad aspettarmi ci saranno dolci fatti in casa e sorrisi amici. La casa è un mondo che continuiamo a scoprire, andando a scovare angoli remoti dell’anima sempre nuovi e percorrendo nuovi sentieri in altri paesi con altre lingue e tradizioni.

E la creatività sono i nostri occhi che riflettono lo stato dell'anima. Creo e mi sento a casa, viaggio e non ho intenzione di fermarmi, studio me stessa e la mia grande casa mentre cerco di rendermi utile con azioni di solidarietà! E tu, ti senti a casa?

Svitlana [Sveta] Stupina

Le opere esposte di Sveta Stupina al Filatoio Rosso

Fiori sullo sfondo nero

"Alla mia casa ancestrale"

Non riuscivo mai ad intendermi con mia madre e ogni volta che in casa nostra scendeva il silenzio c'era sempre un vaso di fiori sul tavolo. Nessuno li bagnava quando litigavamo, e i fiori apparivano come un erbario ben disposto nella casa ancestrale caduta in un silenzio tombale.

Flowers on the black background

"To my ancestral home"

I couldn’t ever come to an understanding with my mother, and every time our house was shrouded in silence there always was a vase with flowers left on the table. No one added water to it when we quarreled badly, and the flowers looked like a herbarium neatly laid out in the ancestral home dying of silence.

Sveta-Stupina-flowers-on-the-black-background

Con il mare

"I tuoi occhi"
Negli occhi di qualcuno si può a volte vedere un mare che ti fa venire voglia di stare lì per sempre. A volte la loro profondità ti spaventa, ma ti attira anche. Ogni centimetro del mare è la nuova storia del libro o del dipinto di qualcuno. E ti senti vivo finché guardi il mare, finché le sue onde lambiscono i tuoi piedi. Perché il mare è casa stessa.

 

With the sea

"Your eyes"
In a person’s eyes you can sometimes see the sea that makes you want to stay there forever. Sometimes their depth frightens you, but also attracts you. Each centimeter of the sea is the new story of someone’s book or painting. And you feel alive as long as you look at the sea, as long as its waves reach your big toe. Because the sea is home itself.

 

Sveta-Stupina-with-the-sea

Gambe

"Passi"
Siamo sempre in ricerca. Ricerca di una casa, di un'occupazione, di amici. Cerchiamo vernici acriliche di qualità e caffè a buon prezzo. Andiamo in giro, battendo alla porta di decine di ostelli, per poi sederci sull'asfalto polveroso e dimenticare il posto che stavamo cercando con tanto ardore, dato che tutto quello che cerchiamo è nascosto dentro di noi. Come si può cogliere la differenza tra il reale e l’immaginario?

Legs

"Steps"
We search and search. For our home, occupation, friends. We search for good acrylic paints and cheap coffee. We wander, beating down the doors of dozens of hostels, and then sit on the dusty asphalt and forget what place it was that we were trying so hard to reach, since everything we look for is hidden inside of us. How can you tell the real things and the props apart?

Sveta-Stupina-legs

La silhouette di una persona

"Le sagome delle nostre vite"
Non importa quante volte ho fatto autostop, quanti treni ho cambiato e quanti chilometri ho percorso, tutto è racchiuso in una persona, che funge da scatola di immagini collettive che raccolgono tutto il valore degli istanti. E poi copro questa sagoma con un velo di sofferenza, di arte, di primavera ... staccandola dal mondo esterno, come nel tentativo di proteggerla. Ma ricordo ogni linea ...

The silhouette of person

"The silhouettes of our lives"
No matter how many times I’ve hitch-hiked, how many trains I’ve changed and how many kilometers I’ve left behind, it is always in one person, who serves as a collective image box, that I gather all the value of instants. And then I cover him with a veil of suffering, art, Spring… Thus detaching him from the outer world, as if trying to protect him. But I remember each line…

Sveta-Stupina-the-silhouette-of-person

Fiori blu

"Fiori intorno al polso"
A volte le parole di una persona amata ci fanno come balzare in campi di camomilla o ci avvolgono in spine di rosa. E ho cominciato a sentir crescere fiori intorno al mio polso.

Blue flowers

"Starthistles around the wrist"
Sometimes the words of a loved one make us spring into chamomile fields or wrap up in rose thorns. And I had starthistles grow around my wrist.

Sveta-Stupina-blue-flowers
Condividi
I quadretti di Sveta Stupina al Filatoio di Caraglio

Commenta & condividi

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.